Le donne e gli uomini che aderiscono al Partito Democratico riconoscono nella Costituzione italiana la fonte primaria delle regole della comunità politica. Considerano i suoi principi, insieme a quelli sanciti nelle Carte sui diritti umani e sulle libertà fondamentali, il riferimento di un impegno politico al pieno servizio del bene comune, della giustizia sociale, di un modello inclusivo di convivenza. CODICE ETICO PD art.1

  • tiebreak says:

    Buongiorno, sono Leonardo Sacchetti ed abito in C.ne Aurelia ed ho votato PD alle ultime amministrative.
    Ciò premesso, mi rivolgo a voi per porre l’accento sul grave disagio che la struttura “ricreativa” che è stata installata questa estate in piazza della Salle, arreca a tutti condomini che si affacciano sulla piazza stessa, con musica e schiamazzi fino ad oltre la 1,30 del mattino ignorando sistematicamente rimostranze e proteste dei cittadini che sono costretti, data la stagione estiva, a sceglire se morire di caldo ma in relativo silenzio o non dormire in modo decente da giugno ad ottobre.
    Perchè mi rivolgo a Voi? Perchè tutte le nostre proteste, Vigili urbani, Circoscrizione, Polizia, Carabinieri, sono cadute nel vuoto di uno scarcabarile indecente tra autorità competenti, ed assolutamente indifferenti alle ragioni dei cittadini.
    L’unica cosa certa a questo punto è che l’autorizzazione all’esercizio di quella struttura è stata concessa dal Municipio ex XVIII ora XIII, il cui Pesidente, tale Valentino Mancinelli e la giunta sono stati eletti nelle file del Partito Democratico, nella speranza che operassero meglio della precedente amministazione e nell’intesse degli abitanti del quartiere.
    Alla luce dei disagi succitati, della situazione di degrado sempre crescente in termini di pulizia, di caos del traffico, di crescita esponenziale di bancarelle di venditori ambulanti sui marciapiedi, e della presenza indisturbata di una banda di taglieggiatori perennemente ubriachi, nel parcheggio posto al centro di Circonvallazione Aurelia, ove chi riesce a trovare un posto è costretto a pagare se non vuole vedersi sfregiata la macchina, alla luce di tutto questo , dicevo, mi corre l’ obligo di informarvi che alle prossime elezioni amministrative io e la mia famiglia non voteremo più per il PD e che mi spenderò con grande energia nel quartiere, affinchè molti altri cittadini da me sentiti e come me delusi da questa amministrazionen non vi diano più il loro sostegno.
    Distinti saluti Leonardo Sacchetti